Boca Technology

LO STAMPO ROTAZIONALE IN BREVE

Lo stampaggio rotazionale è un processo tecnologico che permette di produrre corpi cavi in un solo pezzo senza necessità di saldature.


Questa tecnologia permette di ottenere pezzi privi di tensioni interne e con spessore uniforme.

Possono essere stampati articoli di grosse dimensioni con contorni molto complicati nei più svariati colori e materiali. È possibile costampare diversi tipi di inserti e ottenere sul prodotto finito con differenti tipi di finiture superficiali.

I costi di investimento in attrezzature sono decisamente più contenuti di quelli di altre tecnologie di produzione prodotti plastici.


Attualmente la maggior parte della produzione viene effettuata con polietilene lineare e reticolato quali pvc,polipropilene, poliammide, policarbonato.

La particolarità di questa tecnologia risiede nella movimentazione dello stampo su due assi: uno primario, a direzione fissa, ed uno secondario, a direzione variabile.


Grazie ai due movimenti il polimero investe tutte le superfici interne dello stampo, le quali una volta scaldate in forno, fondono il polimero che vi aderisce sopra ricoprendole. Così facendo, strato dopo strato viene fuso tutto il polimero caricato precedentemente come polvere, originando il pezzo finito.


Essendo lenta la rotazione, il polimero non ricopre lo stampo grazie alla forza centrifuga generata dalla rotazione ma soltanto perché viene fuso quando entra in contatto con le pareti calde dello stampo.


Il ciclo di stampaggio rotazionale è facilmente spiegabile in quattro fasi:

fase 1

Prima Fase

Lo stampo viene caricato del quantitativo di polvere desiderato del colore scelto

fase 2

Seconda Fase

Lo stampo viene riscaldato per circa 20 minuti a circa 250°, ruotando secondo le rotazioni primarie e secondarie programmate.

fase 3

Terza Fase

Lo stampo viene raffreddato per circa 20 minuti mediante aria ed acqua, sempre ruotando secondo le rotazioni primare e secondarie programmate.

fase 4

Quarta FAse

Lo stampo viene aperto, si estrae il manufatto e si riparte dalla fase 1.

Share by: